• Home
  • /Ricerche istologiche e studi in vitro

Ricerche istologiche e studi in vitro

STUDIO IN VITRO
curvaICHIROPRO

PROVE DI INSERIMENTO IMPIANTI DENTALI EasyDip CON STRUMENTAZIONE E SISTEMATICA EasyLine DI OVERMED

La divisione R&D di Overmed, in collaborazione con clinici esperti del settore, ha realizzato uno studio specifico per confrontare i comportamenti degli impianti EasyDip® durante il loro inserimento in osso sintetico di differente densità. Obiettivo dello studio: quantificare i diversi valori di torque raggiunti in base alla preparazione del sito implantare e registrare i tracciati delle variazioni dei valori di torque nel tempo, durante ogni inserimento.
Utilizzando la strumentazione chirurgica EasyLine, attenendosi al protocollo suggerito da Overmed, si è sempre riusciti ad ottenere curve ottimali di torque di inserimento degli impianti EasyDip®, con un trend linearmente crescente, indipendentemente dalla tipologia di osso considerata e per tutte le caratteristiche tecniche e dimensionali dell’impianto.
Dalle prove di inserimento è emerso che le due tipologie di filetto, passo fine e passo largo, permettono di ottenere migliori performance se utilizzate rispettivamente con osso di densità maggiore (D1/D2) e di densità inferiore (D3/D4), per cui sono state specificatamente progettate.
Inoltre è stato evidenziato come, seguendo il protocollo standard consigliato da Overmed per ogni tipologia di filetto, si riesca sempre a completare l’inserimento dell’impianto raggiungendo valori di torque compresi tra i 35 e 50 Ncm, indicativi di una buona stabilità primaria. In caso sia necessario, è anche possibile raggiungere valori di torque superiori (fino a 70 Ncm), modificando il protocollo chirurgico per sotto-preparare il sito implantare. Prove effettuate con iChiropro di BienAir.

LEGGI LA RELAZIONE COMPLETA

RICERCA ISTOLOGICA

ist0

Scarica la pubblicazione della ricerca: istologia-easyline

Studi in vitro dimostrano che cellule della linea osteoblastica aderiscono e proliferano sulle superfici microrugose (2).
Studi in vitro confermano che la superficie SLA di EasyLine® accelera il processo di osteointegrazione (3).

 

ist1 2. All’esame istologico subito dopo l’inserzione (tempo 0) le spire mostrano un esteso contatto con l’osso ospite.

 

ist2

3. Al tempo 0 le spire ampie e fra loro molto distanziate affondano nell’osso trabecolare.

 

ist3

4. Subito dopo l’inserzione lo spazio peri-implantare interspira è occupato da frammenti ossei con potenzialità osteogenetica.

 

ist4

5. A due settimane lo spazio interspira è occupato da osso trabecolare neo-formato a diretto contatto con la superficie peri-implantare.

 

Bibliografia

1. M. Franchi, B. Bacchelli, G. Giavaresi, V. De Pasquale, D. Martini, M. Fini, R. Giardino, A. Ruggeri, “Influence of different implant surfaces on peri-implant osteogenesis: histomorphometric analysis in sheep”, J Periodontol 2007 May; 78(5): 879-88

2. S. Guizzardi, C. Galli, D. Martini, S. Belletti, A. Tinti, M. Raspanti, P. Taddei, A. Ruggeri and R. Scandrolgio, “Different Titanium Surface Treatment Influences Human Mandibular Osteoblast Response”, J Periodontol 2004 Feb; 75(2):273-82

3. M. Franchi, E. Orsini, A. Trire, M. Quaranta, D. Martini, G.G. Piccari, A. Ruggeri, V. Ottani,
“Osteogenesis and morphology of the peri- implant bone facing dental implants”,
ScientificWorldJournal 2004 Dec 14; 4: 1083-95

4., M. Fini, D. Martini, E. Orsini, L. Leonardi, A. Ruggeri, G. Giavaresi, V. Ottani, “Biological fixation of endosseous implants”, Micron 36 (2005): 665–71